amenoturismo-natura-e-paesaggio-aerea

Numerosi sono luoghi d’interesse paesaggistico e naturalistico del territorio che circonda Ameno.

Il borgo è immerso nella zona collinare compresa tra Lago d’Orta e Lago Maggiore, nelle immediate vicinanze di Ameno si trova Orta San Giulio, perla dell’omonimo lago, piccolo borgo medievale, con la sua isola dominata dalla chiesa romanica dell’antico monastero.

Sul versante opposto le Isole Borromee sono il vero gioiello del Lago Maggiore, oltre alle cittadine di Stresa, nel Golfo Borromeo, e Verbania con le sue bellissime ville.

I centri abitati della zona sono caratteristici e di notevole bellezza, conservano una struttura antica, con viottoli acciottolati, piccole piazze, architetture rurali, corti e palazzi d’età barocca e ottocentesca.

Le alte colline del Vergante, ricoperte da boschi di castagno, faggio, pino e betulla, sono ricche di sentieri percorribili a piedi, in mountain bike e a cavallo. Vi sono molti corsi d’acqua, tutti a carattere torrentizio, il principale è l’Agogna che nasce sul Mottarone e, dopo aver attraversato la pianura novarese e pavese, si getta nel Po.

Oltrepassato il ponte sull’Agogna si possono raggiungere le Cascine e l’area di wilderness. A fondo valle si incontra Pezzasco con il caratteristico ponte romano, mentre risalendo la collina si arriva attraverso i boschi alle frazioni disabitate di Tacchino e Sculera oppure, seguendo la via principale si raggiungono Milanetto, Tabarino, Barozzera, Cassano e Pecorino da cui è possibile incamminarsi verso il Monte Barro. Seguendo invece il sentiero Novara dopo Cassano si giunge alla Cappella del Vago ed è possibile proseguire totalmente immersi nella natura fino all’Alpe Verdina o l’Alpe Cascinone.