museo-tornielli

Il Museo Tornielli è situato ad Ameno all’interno dell’omonimo palazzo. Rappresenta per il territorio un vero e proprio luogo d’incontro e di studio, centro di numerose manifestazioni di arte e cultura.

Lo Spazio Museale, ripensato nel 2012 da architetti (Elena Bertinotti, Anna Chiara Morandi, Paolo Citterio), ospita una collezione permanente dedicata all’arte contemporanea, esposizioni temporanee, workshop, laboratori didattici e conferenze. Nel museo si organizzano mostre ed eventi ma anche visite guidate, incontri culturali e convegni.

Il Museo Tornielli è situato all’interno dell’omonimo palazzo, appartenuto al nobile e illustre casato novarese di Borgolavezzaro. Il casato era fra i più importanti di Novara per il ruolo sostenuto nel corso della storia; il magnifico e imponente edificio, fin dal Medioevo, svolgeva la funzione di residenza per la villeggiatura dove i nobili venivano a svagarsi e passeggiare. Il palazzo inoltre ospitava balli, concerti e ricevimenti che trovavano la loro collocazione in un ambiente signorile del XIX secolo e nelle sale elegantemente affrescate. Di fronte al prospetto principale e oltre la piazza si sviluppa il Parco Neogotico originariamente di pertinenza del palazzo stesso e raggiungibile da un passaggio sotterraneo che attraversa Piazza Marconi. Divenuto pubblico nel 1920 e di recente restaurazione, nel parco campeggiano, aiuole, torri, quinte affrescate e alberi secolari, a cui si aggiungono, architetture neogotiche e una vecchia ghiacciaia circolare di origini precedenti al palazzo. Tutti gli elementi presenti donano un’atmosfera suggestiva al giardino.
Il Museo Tornielli, sorge nell’ala un tempo destinata in parte a magazzino per lo stoccaggio del fieno e del foraggio dei cavalli, e in parte agli appartamenti signorili e alla residenza del fattore. Perfettamente restaurato, ora ospita a intervalli mostre temporanee di arte contemporanea, conferenze, convegni, concerti ed altri eventi culturali. Il museo è costituito da un ampio salone principale che ha mantenuto intatto e perfettamente conservato il soffitto con travi a vista; inoltre sono presenti altre 5 sale, tra cui due affrescate, che riprendono lo stile artistico del periodo in cui il palazzo è stato edificato.