11334157_1721650304728967_5996839268283821602_o

 

Domenica 10 Settembre 2017
ore 16.00 – Vacciago di Ameno

La Fondazione Antonio e Carmela Calderara propone il tradizionale concerto di fine stagione. Enrico Intra con Joyce Yuille (voce) e Marcella Carboni (arpa) presenta il nuovo progetto (prima esecuzione) costruito su elaborazioni di canti gregoriani e spirituals.
Una proposta dalle innumerevoli suggestioni sonore, ardita e al tempo stesso legata a tradizioni così radicate nella nostra cultura da rendere possibile una comunicazione forte e diretta con gli ascoltatori.
Il concerto sarà introdotto da Maurizio Franco.

_DSC8854 foto Intra

Il nuovo progetto di Enrico Intra, che vedrà presto la luce su un Cd prodotto da alfamusic, è un originale ponte musicale lanciato tra due musiche di impostazione modale e di natura religiosa, nate a molti secoli di distanza e in differenti ambiti religiosi: il cattolico ed europeo canto gregoriano e il protestante e afroamericano spiritual. La loro elaborazione nell’ambito di una musica legata alla creazione estemporanea quale è il jazz, qui vissuto nelle sue propaggini più contemporanee, parte da lontano, da quando Enrico Intra realizzò per le Edizioni Paoline una serie di trascrizioni e originali rivisitazioni strumentali dei canti gregoriani che, a oltre trent’anni dalla loro uscita, sono ancora oggi veicolate con successo sui mercati del nord Europa. Inoltre, la ricerca della cellula espressiva seminale del mondo jazzistico: il blues, portò il pianista e compositore milanese a incidere, nel 1991, un album con quel nome e, nel 1970, a inserire parti Gospel nella sua Messa d’Oggi. Con questi presupposti si comprende meglio il senso di un’operazione di assoluta originalità, nella quale la traduzione in inglese dei testi (o, meglio, dei significati) dei gregoriani scelti e la ripresa degli spirituals più conosciuti getta dei ponti straordinari tra due diverse, ma non impermeabili, culture. Eccezionale è anche l’organico scelto: pianoforte, arpa e voce, timbricamente fuori dall’ordinario non solo nel campo jazzistico, ma anche in quello euro colto.

Il concerto si svolgerà nello spazio verde della Fondazione Calderara di Vacciago domenica 10 settembre alle 16.00 – In caso di maltempo il concerto sarà eseguito nella parrocchia Sant’Antonio Abate di Vacciago (via Bardelli 22).